Per offrirti il miglior servizio possibile, Bricofer.it utilizza i cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

guide slider 3

Giovedì, 05 Novembre 2015 14:45

Consigli pratici per la manutenzione dei vostri termosifoni

Vota questo articolo
(9 Voti)
Consigli pratici per la manutenzione dei vostri termosifoni

Che siano in ghisa o in alluminio, che siano nuovi o li abbiate installati già da un po’ di tempo, la sostanza non cambia: i vostri termosifoni hanno bisogno di un po’di sana manutenzione per funzionare correttamente, durare di più e consumare di meno.

Eliminare l’aria
Innanzitutto prima della riaccensione invernale è necessario spurgare i termosifoni facendo uscire l'aria fino a quando non esce l'acqua. Questa operazione consente di uniformare la temperatura, evitando così di avere le classiche zone fredde. Questa operazione andrebbe eseguita almeno due volte l’anno.
Lo spurgo deve essere fatto svitando la valvola di sfiato, che è presente su tutti i termosifoni.
La sua posizione varia a seconda della forma e della tipologia dell'elemento, ma, normalmente si tratta di una rotellina che in genere si trova nell'angolo superiore sinistro del termosifone.

Svitando questa valvola, si fa fuoriuscire l'aria e si attende finché non arriva l'acqua.
In questo senso è importante chiudere la valvola non subito appena esce l'acqua, ma è bene aspettare che l'acqua esca con costanza per almeno cinque secondi  in modo da essere sicuri che non ci siano altre bolle all'interno del termosifone.
Indispensabile dunque un contenitore in cui raccogliere l'acqua uscita durante l'operazione,  in modo da evitare, per quanto possibile, dispersioni sul pavimento.
La caldaia
Un altro aspetto interessante da tenere in considerazione per il controllo e lo sfiato dei termosifoni riguarda la pressione dell'impianto che, con questa operazione potrebbe scendere.
Normalmente le caldaie moderne segnalano il range corretto e si bloccano se la pressione diviene troppo bassa.

Controllate sempre che la pressione dell’acqua non sia mai inferiore a un certo livello che deve essere di solito tra 1 e 1,3 bar circa e comunque è indicato sul modello della caldaia. Questo permetterà al termosifone di funzionare in maniera ottimale.
Se la caldaia funziona male, i termosifoni fanno lo stesso. In altre parole, anche la caldaia ha bisogno di manutenzione. E ci sono alcune cose che potete fare con le vostre mani:
controllare la pressione dell’acqua
verificare che non ci sia calcare nella pompa
regolare la temperatura
verificare che le valvole funzionino correttamente
Per altre cose, il consiglio è di rivolgersi sempre a un professionista.

La pulizia
Periodicamente, i termosifoni andrebbero puliti con un detergente sgrassante e non aggressivo: utilizzate uno spruzzino e panni morbidi. Lo sporco che si deposita sui termosifoni può limitare la propagazione di calore.
Prima dell’accensione, il termosifone andrebbe accuratamente spolverato. Per l’operazione potete utilizzare un comune aspirapolvere e uno scovolino di dimensione adatta a entrare negli spazi tra gli elementi del termosifone.


Consigli utili
Infine, per la manutenzione dei vostri termosifoni ci sono alcuni consigli utili:

  • Non coprite i termosifoni: ne riduce l’efficienza e ne aumenta i consumi. Per lo stesso motivo, evitate tendaggi pesanti e corposi.
  • Munite i termosifoni di deumidificatori per fare in modo che l’aria nell’ambiente conservi il giusto grado di umidità.
  • Usate una vernice traspirante per verniciare i termosifoni.
Devi effettuare il login per inviare commenti

elettroutensili

vernici

edilizia

elettricita

bagno

manutenzione casa

giardino