Per offrirti il miglior servizio possibile, Bricofer.it utilizza i cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

bricofer blog slider 3

Mercoledì, 21 Ottobre 2015 14:44

Raccolta delle olive: segui i nostri consigli e tutto andrà liscio come l’olio!

Vota questo articolo
(1 Voto)
Raccolta delle olive: segui i nostri consigli e tutto andrà liscio come l’olio!

Vuoi cimentarti nella raccolta delle olive, ma non hai l’occorrente?  Da Bricofer trovi tutto quello che ti serve:

 - cassette
 - reti
 - rastrelli
 - scuotitori elettrici e scuotitore professionali
 - scale
 - fusti inox per l’olio da 30 e 50 LT

Come e quando si raccolgono le olive?
Le raccolta delle olive viene effettuata quando i frutti non sono ancora completamente maturi.  Può avvenire in diversi modi:
 - cogliendo le olive a mano dai rami (brucatura);
 - scuotendo i rami e raccogliendo le olive cadute (scrollatura);
 - battendo i rami con lunghi e robusti bastoni per far cadere i frutti (bacchiatura);
 - oppure passando un grosso rastrello attraverso i rami facendo cadere le olive (pettinatura).

Grazie all’aiuto di scale per raggiungere i rami più alti e teli stesi a terra si procede alla raccolta. Le olive vengono poi poste in apposite cassette; si sconsiglia l'uso di sacchi perché durante il trasporto al frantoio i frutti devono essere preservati dalla rottura e dallo schiacciamento. Terminate le operazioni di raccolta, è altrettanto importante che le olive vengano trasportate con ogni precauzione e nei tempi più brevi al frantoio.

Dall’oliva all’olio
E’ proprio nel frantoio che comincia il delicato processo di produzione dell'olio extravergine di oliva. Il flusso di lavoro può essere suddiviso in alcuni fasi fondamentali:
 - la mondadura, ovvero l’eliminazione delle foglie dei rametti dei sassolini e il terriccio;
 - il lavaggio che avviene semplicemente con acqua;
 - la molitura, le olive vengono schiacciate con due grandi ruote che girano, fino ad ottenere quella che viene definita pasta d’olio, un misto di olio, acqua e parti solide;
 - la gramolatura e l’estrazione, la pasta d’olio viene passata nel torchio e spremuta per separare l’olio dagli altri componenti. Il liquido ottenuto viene lasciato riposare in serbatoi, poi filtrato ed ecco l’olio extra vergine d’oliva.

L’olio viene fatto maturare in cisterne di muratura o di acciaio dai 3 ai 6 mesi e infine imbottigliato. Per quanto riguarda la conservazione ricordatevi che l’olio non sopporta la luce, l’ossigeno e le morchie. Deve essere conservato ad una temperatura compresa tra i 10 e i 20 gradi C° in recipienti di acciaio inox ermeticamente chiusi e travasato quando necessario!

Dall’oliva all’olio in rima: "Preferisce la collina assolata ma ama essere curata, sorvegliata, amata."

Fabiana Cellini

"Il segreto è non correre dietro alle farfalle. È curare il giardino perché esse vengano da te."

Il segreto è non correre dietro alle farfalle. È curare il giardino perché esse vengano da te.

Devi effettuare il login per inviare commenti

news

eventi

scritto

idee

guide